Piano Casa Sardegna: approvata la proroga per il 2017

Il Consiglio regionale nella seduta del 6 dicembre ha approvato le proroghe agli incrementi volumetrici, il cosiddetto Piano Casa, sino al 31 dicembre 2017.
La proposta di legge modifica l’articolo 37 della legge regionale n. 8 del 2015 per quanto attiene l’efficacia, la durata e la valutazione degli effetti e l’articolo 2 concernente l’entrata in vigore nel giorno della sua pubblicazione nel BurasQuesto significa che le istanze per gli interventi di ampliamento volumetrico (articoli 30 e successivi del Piano Casa Sardegna possono essere presentate anche per tutto il 2017.

In base al testo del 23 aprile 2015 è dunque ancora consentito un aumento della volumetria degli edifici esistenti nelle zone urbanistiche omogenee A, B, C, D, E, F e G. Sono autorizzati inoltre interventi di ristrutturazione e rinnovamento comportanti incrementi volumetrici ai fini della riqualificazione e dell’accrescimento delle potenzialità delle strutture destinate all’esercizio di attività turistico-ricettive ricadenti nelle zone urbanistiche omogenee B, C, F e G, purché al di fuori della fascia dei 300 metri dalla linea di battigia marina. Sono ammessi gli interventi di riuso dei sottotetti esistenti per il solo scopo abitativo, purché siano rispettate tutte le prescrizioni igienico-sanitarie riguardanti le condizioni di agibilità previste dai regolamenti vigenti, e specifiche misure minime relativamente alle altezze. Infine, nelle zone urbanistiche A, B e C, è sempre consentita la realizzazione di soppalchi a condizione che non pregiudichino la statica dell’edificio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.